HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2014-04-11 12:06:37
A+ A- Stampa articolo



Migrazioni. Appello dei vescovi spagnoli all'Europa: no a barriere e xenofobia



In vista delle prossime elezioni al Parlamento Europeo, la Commissione dei Migranti della Conferenza episcopale spagnola ha invitato, in una nota, i delegati diocesani e gli operatori nel campo della mobilità umana a sostenere proposte volte a umanizzare la politica migratoria, per sconfiggere ogni volontà di abbandonare i migranti alla cultura dello scarto. I vescovi affermano che “in alcuni Paesi europei l’opinione pubblica sta scivolando pericolosamente verso posizioni xenofobe e d’ingiustificata diffidenza verso gli immigrati”. In tal senso, i vescovi esortano a non dimenticare le cause e gli effetti dei problemi della migrazione e a guardarli in una dimensione globale, specialmente quando si presenta nella brutale realtà del traffico di persone, di minori e di rifugiati. “Sarebbe molto triste – affermano ancora i vescovi - che le tragedie degli immigrati siano utilizzate per fini politici e di partito anziché interpellare l’impegno di tutti per unire le forze e cercare soluzioni”. I presuli condannano con fermezza anche la “dolorosa vicenda” che ha provocato la morte di numerosi immigrati a Ceuta e Melilla, enclave spagnole in Africa e - pur riconoscendo il diritto degli Stati di regolare i flussi migratori - chiedono misure “giuste ed efficaci”. “E’ necessaria una sinergia nella cooperazione internazionale che porti ad affrontare gli squilibri socioeconomici e la globalizzazione senza regole che sono alla base del fenomeno migratorio” afferma la nota. La commissione episcopale ricorda, inoltre, che l’Europa non può continuare a essere riconosciuta per i suoi valori e il rispetto dei diritti umani se continua a trattare il fenomeno migratorio con politiche fondate sulle “barriere e le chiacchiere”. Nella nota, la Commissione episcopale dei Migranti invita i delegati diocesani a operare in tutte le dimensioni della mobilità umana, in modo che dall’accoglienza si passi alla comunione come proposto nel Piano pastorale 2014-2017. “L’integrazione e la comunione – concludono i vescovi- sono i pilastri alla base dei tanti e generosi servizi che la Chiesa offre agli immigrati”. (A cura di Alina Tufani)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá