HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2014-04-19 14:47:57
A+ A- Stampa articolo



Brasile: caos a Salvador de Bahia dopo lo sciopero dei poliziotti



Due giorni di sciopero della polizia hanno riportato il caos a Salvador de Bahia, una delle 12 sedi dei prossimi Mondiali di calcio, nel nord-est del Brasile. Come riferisce la Misna, il bilancio è bilancio di 39 vittime nella regione metropolitana. Farmacie, supermercati, negozi di elettrodomestici sono stati saccheggiati e ai fatti sono seguiti almeno 50 arresti. A meno di due mesi dai Mondiali, il governo federale ha inviato migliaia di soldati e poliziotti dei reparti speciali nella capitale Salvador e in altre città di Bahia per evitare che fatti simili si ripetano.

“Ho autorizzato l’invio di truppe federali per dare appoggio alla pubblica sicurezza e garantire la pace” ha scritto sul suo account Twitter la presidente Dilma Rousseff. I militari, ha fatto sapere il ministero della Difesa, resteranno a Bahia fino al “ritorno alla normalità”, benché lo sciopero della polizia sia terminato. Accolte, ufficialmente, le richieste degli scioperanti: la revisione del “codice di etica poliziesca” e un aumento di salario, ma spetta ora all’Assemblea legislativa locale trasformarle in legge.

Preoccupa, inoltre, l'ondata di omicidi seguita allo sciopero dei poliziotti: secondo un portavoce del governo di Bahia, 39 morti in 48 ore “è una cifra parecchio sopra la media”. Il tasso di omicidi nello Stato è aumentato del 400% fra il 2000 e il 2100, arrivando a 41,1 ogni 100.000 abitanti, secondo l’Istituto di indagini economiche applicate (Ipea). (D.M.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá