HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2014-04-19 14:45:49
A+ A- Stampa articolo



Burundi: creata Commissione verità e riconciliazione, il Paese resta diviso



In Burundi comincia tra le polemiche il percorso della Commissione verità e riconciliazione. Come riferisce l'agenzia Misna, in una seduta boicottata dall’opposizione, il parlamento dominato dal Cndd-Fdd, il partito del presidente Pierre Nkurunziza, ha approvato un progetto di legge che dà vita all’organismo. “Preoccupata” si è detta la società civile, che teme la nascita di un’istituzione “troppo politicizzata”, in conseguenza di un “voto unilaterale”.

All’Assemblea nazionale riunita in seduta plenaria spetta anche la scelta dei futuri 11 commissari, il cui mandato non si estenderà però ai crimini di genocidio, ai crimini di guerra e a quelli contro l’umanità. In materia, il governo burundese non ha ancora dato vita al Tribunale speciale, previsto dagli accordi di pace di Arusha, che rischia di vedere la luce solo fra quattro anni, al termine del mandato della Commissione appena costituita. Un altro progetto approvato giovedì da 81 deputati di maggioranza sancisce la creazione di una “Corte speciale delle terre e altri beni”. Anche qui non mancano le discussioni: per il principale partito di opposizione tutsi, l’Uprona, il testo legislativo in questione è “anticostituzionale”. (D.M.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá